Coloro che banchettano in mezzo ai cembali, e alle arpe, e ai tamburi, e ai flauti e al vino, e non volgono lo sguardo all'azione del Signore e non riescono a vedere cio' che sta per fare.

giovedì 20 dicembre 2007

The Lady of Prodi



Romano Prodi e la moglie stanno tornando a piedi a Palazzo Chigi dopo aver assistito al concerto di Natale nella chiesa di San Marcello in via del Corso. Arrivati in piazza Colonna, seguiti da cameramen e giornalisti, un'anziana e vispa signora, capelli biondi e pelliccia, apostrofa duramente i presidente del Consiglio: «Cosa ci stai a fare ancora? Perché vai ancora in giro? Devi andare a casa!». Prodi e la moglie continuano a camminare, quando la signora Flavia ha uno scatto: lascia il braccio del marito, inforca gli occhiali, fa inversione a U e si avvicina decisa all contestatrice, chiedendo spiegazioni. Il tutto sotto lo sguardo sorpreso del premier, piuttosto interdetto di fronte a una situazione decisamente insolita.

Ma se ne vanno in giro cosi tranquillamente per Roma? Belli contenti e felici con i loro stipendiucci portano la moglie in giro per Roma? Mha....non hanno paura?
Un attimo di tensione, la bionda anti-Prodi non vuole rispondere alle richieste di spiegazione della signora Flavia, che appoggia una mano sul braccio della rivale, come per trattenerla. A quel punto la reazione: «Non mi tocchi, siamo in democrazia e io dico quello che mi pare. Suo marito ci sta rovinando e deve andare a casa!». La signora Flavia a quel punto decide che può bastare e si riavvicina al marito. Che la accoglie sorridendo bonario, non senza manifestare una certa ilarità per la grinta improvvisa della moglie. I due si riprendono a braccetto e tornano a Palazzo Chigi.

Che cazzo avrà da ridere Mortadella? Prima o poi se lo toglierà quel sorrisino......

1 commento:

Aspirante FOLLEtto ha detto...

Oggi sono particolarmente schifato...

«Il presidente del Consiglio è evidentemente di buon umore, e si lascia andare anche a un siparietto con Emma Bonino in occasione di una conferenza stampa a Palazzo Chigi per la presentazione degli ultimi dati sull'export italiano. Dice il ministro per il Commercio con l'estero: «Ringrazio Prodi per il sostegno che mi ha sempre mostrato in questi 18 mesi di governo». Il Professore la interrompe: «Nei 19 mesi...». Bonino sta alla battuta e si corregge: «Mi auguro altri 19 mesi» per rafforzare ancora i buoni risultati raggiunti sul fronte delle esportazioni. Il presidente del Consiglio la riprende di nuovo: «No, saranno di più, il governo durerá 60 mesi», cioè i cinque anni della legisltatura.»

Meno male che è felice lui...

Mentre quell'imbornito cattocomunista di Napolitano cosa dice:
Napolitano: «Dobbiamo trovare le risorse per le forze armate e per le missioni in cui siamo impegnati all'estero»

Non abbiamo i soldi per arrivare a fine mese... giustamente, da buon paese del quarto mondo quale siamo, dobbiamo trovare i soldi da BUTTARE in armi per uccidere e distruggere e farci belli nei palazzi che contano.